Deluso dalla crociera? Spesso è colpa tua. (disamina semiseria tragicomica)

Nonostante sia appena una settimana circa che sono iscritto a un forum di crocieristi, mi sono già voluto divertire a fare una piccola ” ricerca ” in rete di tutti quei blog…forum…aree di discussione e commenti vari leggendomi le ESPERIENZE NEGATIVE delle persone.

L’idea che mi sono fatto io, ovviamente personalissima e contestabilissima è stata che nella stragrande maggioranza dei casi (fortunatamente ) la colpa della nostra delusione siamo proprio noi.
A cominciare dall’ ABC ossia dal momento stesso in cui decidiamo di fare ua crociera, sopratutto ma non sempre SE E’ LA PRIMA della nostra vita.

L’ informazione nella vita è tutto, conoscere ciò a cui vai incontro fa la differenza in ogni campo della nostra esistenza tra la vittoria e la sconfitta.
Le nostre vite sono organizzate minuto per minuto ogni giorno…devo essere a lavoro alle 8 ? allora mi sveglio alle 7…devo prendere il bimbo a scuola alle 13 allora devo andarci alle 12,30…voglio mangiare la carne ? allora devo andare a comperarla dal macellaio NON dal calzolaio…devo vedere l’amante? credo sia meglio aspettare che la moglie sia al lavoro….oddio, magari qualche temerario che vuole vedere cosa succede ci può essere !!!!

Allora come mai ci sono persone che prenotano la crociera e poi quando arrivano all’imbarco e vedono che devono andare per mare con una nave rimangono di stucco ?
Come diamine farà quel grosso idrovolante a levarsi in volo SENZA ALI !!!!

Credevate di dover prendere una carrozza del 700 ? Trainata da una pariglia di cavalli ?

I moderni mezzi di comunicazione ( ne stò usando uno proprio ora…thò…ma guarda il caso ) consentono di accedere ad una sorta di mente collettiva globale che ti apre le porte a tutta o quasi la conoscenza.
Ok, non hai internet ? Un amico o vicino che ti faccia navigare ( così ti abitui al mare ) un’ oretta ?
Conversazione con amcici/colleghi di lavoro che ci sono già stati. ( così la smettete di parlare solo di calcio e beh…ci siamo capiti )
Depliant in agenzia ?
La persona che stà dietro la scrivania nell’agenzia di viaggi non serve a rimettere i cataloghi via via che la gente li prende.
A volte sembra che riesca perfino a rispondere a qualche domanda.
Certo che se gli chiedete ” scusi che ore sono ” ? …magari la risposta non vi sarà utile al fine del vostro viaggio.

Troppi ” delusi ” non sapevano nemmeno che tipologia di nave dovessero prendere

E questo ci porta direttamente ad un altra questione.
Molte lamentele derivano proprio dal fatto che la ” Love boat ” di turno sia un po’ troppo piccola rispetto all’idea che ci siamo fatti.
Somiglia minacciosamente ad una sorta di traghettone fantozziano invece che ad una Dubai viaggiante con elica e timone !!!
Mamma mia…ha pure gli oblò rotondi ancora…

E quindi ?…dove sarebbe il problema ?
E’ quella che hai scelto TU ricordi ?
Sei andato in agenzia, hai guardato le foto, hai sfogliato i cataloghi…AVRAI LETTO LE MISURE, GUARDATO I PIANI DELLE NAVI !!! CONFRONTATO LE DOTAZIONI I DIVERTIMENTI INSOMMA TUTTO QUANTO !!!

Come dici scusa ?
Ah..no ? non lo hai fatto ?
Hai chiesto alla signorina solo ” scusi che ore sono ” ?

Beh….caro lupo di mare…mettiti comodo e fattela piacere perchè QUESTO è ciò per cui hai pagato e questo è ciò che ti dovrai godere per qualche giorno.
MA RICORDA CHE LO HAI SCELTO TU!!!
E che c’è un sacco di gente a cui piace propio quell’ atmosfera li.
Da nave old style, con la piscina piccola, i suoi scricchiolii, i suoi interni un po’ vintage e tutto il resto.

La piscina è piccola
Forse non lo avrai notato , ma CI STAI VIAGGIANDO IN MEZZO……alla piscina più grossa del Sistema solare, si chiama mare…almeno, così lo chiamiamo noi terrestri gli alieni avranno dato sicuramente un altro nome. ( ma li tengono chiusi dal 47′ in Nevada e ancora non riescono a farli parlare )
Ancora hai bisogno di altra acqua ?
E comunque anche queste info erano facilmente reperbili.
Come il numero di bar ristoranti e quant’ altro…certo che su una nave da 200 metri non si possono pretendere le dimensioni di una da 300 e con il doppio o quasi dei ponti.

Il Teatro è piccolo
Appena riusciamo a saldare uno scafo sotto ” alla Scala ” di Milano lo buttiamo per mare …tranquilli …abbiate pazienza.

Il personale non parla italiano.
OOOOHHHHHH e qui casca l’asino, o meglio, l’italiano medio che di imparare una lingua straniera non ne vuole proprio sapere ( magari l’inglese…dicono si parli in almeno altre due località oltre l’ Inghilterra e l’Irlanda ) gli USA non c’entrano nulla, loro parlano Americano e poi hanno anche strane idee sul sesso, almeno i repubblicani.
Beh…certo…hanno gli strip bar e tutti quelle ballerine di lap dance…ma stò divagando…scusate..
Del resto ..caspita…sono italiano, salgo su una nave internazionale lo DEVONO sapere l’italiano.

Bene…sorpresa, neanche io parlo molto bene l’inglese ma non credo ci voglia molto a farsi capire da una cameriera se si vuole un asciugamano pulito o cose del genere.
Un dizionarietto tascabile nella borsa ?
Un disegnino fatto su un foglio di carta ?
In ogni caso vista la nazionalità del personale di bordo…indiani…asiatici di ogni derivazione…sud americani…europei dell’ Est ecc..ecc…dovreste imparare almeno 10 lingue compresi dialetti e derivazioni varie.
Un bel sorriso stampato sulla faccia e qualche gesto con le mani ? Di solito funziona sempre
Alla peggio vi porteranno al ristorante un bell’ asciugamano pulito …e in cabina un po’ di formaggio grattugiato al momento.

Intolleranze generalizzate

L’ animazione era scadente, triste, mancante…..l’ animazione era presente ma mai fastidiosa o invadente.
L’aria condizionata è sempre troppo fredda ( però un po’ ha dato noia pure a me in effetti )….mancava l’aria condizionata.
Il cibo era poco…il cibo era troppo
il cibo era IMMANGIABILE…il cibo era ai massimi livelli
LA lista serebbe infinita….gente che ha vissuto una settimana nelle fogne di Bangkok…gente che ha attraversato corridoi e saloni come quartieri malfamati di Havana, sparatorie tra narcotrafficanti….persone sequestrate, alcune dicono non abbiano fatto più ritorno …eventi sismici da Armagheddon….esplosioni nucleariiiiiiii…cavallette locusteeeeeeeeeeee….

L’ itinerario non mi è piaciuto
EH !!!! Bel casino, qui c’è poco da fare….si sa…il problema è conosciuto.
E’ sempre qella benedetta storia della Tettonica a zolle e dei moti convettivi.
I continenti si spostano, può succedere di avere scelto di andare in una località e trovarsi da tutt’ latra parte.
Strano non ve lo abiano detto in agenzia quando avete SCELTO.
Le compagnie stanno cercando una soluzione.

Il mare era agitato, la nave ballava come Fred Astaire
E non siete rimasti contenti?
Fa parte dello spettacolo serale, con la prossima vacanza viene anche Ginger Roger e fanno un bel duetto !!!!

La popolazione indigena nelle escursioni è brutta , sporca e puzza.
Invece noi italiani siamo tutti belli bravi e puliti….e soprattutto tolleranti, accondiscendenti ed educati.

Qualcuno addirittua è stato su una nave piccola, non gli è piaciuta e cosa ha fatto?
Ha pensato bene ti tornarci sopra 10 anni più tardi….trovandola ancora peggio.
Ehhhmmmm..Ti chiami Marty Mcfly vero ? ( ritorno al futuro nda)

Comunque, come dice Stephen king, spero che vi siate divertitti a leggermi come io a scrivere.

Spero che nessuno si sia offeso o sentito toccato personalmente, non ho idea di chi siano le persone da cui ho preso spunto e QUANTO HO SCRITTO NON E’ RIFERITO A NESSUNO E NON HA LA VOLONTA’ DI OFFENDERE

by Giulianino

Author: administrator

Share This Post On

11 Comments

  1. è stupendo mi sono divertita moltissimo e certo non sei andato lontano dalla verità continua per piacere hai un modo stupendo di raccontare grazie

    Post a Reply
  2. Tra poco parto in crociera con Costa Concordia, mi sono messo a leggere in rete le varie opionioni… e il tuo post riassume esattamente tutte le questioni che ho letto sui vari siti di riferimento alcuni delle quali molto esilaranti.

    Se do retta a loro parto scoraggiato 🙂

    Non sono ancora in grado di giudicare la crociera (tra poco lo sarò), quello che so è che sopra la nave non sarò certo il solo, ma saremo per lo meno un migliaio di persone. Non mi aspetto di essere trattato come un principino. Seguo la logica del buon senso, a parer mio la cosa giusta è partire con l’idea che bisogna convivere con molte altre persone e ragionare in fuzione di ciò… mi sembrerebbe ipocrita pensare di non fare file, o di avere tutto e subito all’istante, o di non trovare bambini che piangono o giocano. Molte pesone penso che non si pongano la questione, rimanendo poi delusi.

    Post a Reply
  3. Ah ah ah sei uno spasso…è stato un piacere leggerti..complimenti , bravissimo!!!!

    Post a Reply
  4. complimenti molto divertente e anche molto veritiero

    Post a Reply
  5. Un applauso, dicendo la semplice verità mi hai fatto ridere moltissimo!!
    Come hai detto, siamo noi a scegliere, e se non ci si informa è solo colpa nostra!!
    Bravo!!

    Post a Reply
  6. sono assolutamente d’accordo, anche io ho notato che la maggior parte di quelli che si lamentano lo fanno perchè non si sono informati abbastanza pur essendoci in rete tutte le informazioni necessarie, e perchè si aspettavano cose che anche con un minimo di informazione avrebbero saputo non essere come si aspettavano.

    Post a Reply
  7. spettacolare…….ho ancora le lacrime agli occhi dalle risate!!!

    Post a Reply
  8. Dalla mia esperienza , posso dire che tutti gli esseri umani hanno l’abitudine di lamentarsi, naturalmente incluso chi scrive. Chi non lo ha mai fatto, o magari anche solo ha pensato di farlo, lo dica. Oppure, tutti quanti possiamo riconoscerci in uno o più dei punti trattati dal redattore Giulianino. Forse la unica cosa che possiamo fare è una sola, cercare sempre di adattarci. Io, pero, ci riesco poco. Almeno lo ammetto.
    Buona Crociera a tutti, Massimiliano

    Post a Reply
  9. Anche io mi sono divertita molto! e mi sono sentita finalmente un po’ “apprezzata” dato che mi prendono sempre tutti in giro perchè leggo anche le note a piè di pagina (quelle con dimensione di carattere 0,00005 per intenderci) dei cataloghi e prima di scegliere una cabina (se posso) studio tutti i possibili percorsi, miei e altrui, da verso ristoranti, teatri, casinò……

    Post a Reply
  10. mi hai fatto proprio sorridere.. hai ragione c’è sempre qualcuno che si lamenta di come gli altri non hanno soddisfatto le sue aspettative… mai se la prenderebbe con se stesso per non aver verificato prima di prenotare!

    Post a Reply

Trackbacks/Pingbacks

  1. Deluso dalla crociera? Spesso è colpa tua. « Il Mondo del Dr. Pianale - [...] https://www.crocieristi.it/deluso-dalla-crociera-spesso-e-colpa-tua-disamina-semiseria-tragicomica/ Vota:Condividi questo:CondivisioneTwitterStampaFacebookEmailLike this:Mi piaceBe the first to like this. [...]

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protected by WP Anti Spam