Crocieristi.it alla scoperta di Costa Favolosa

I numeri, come sempre, non hanno bisogno di spiegazioni: 114.500 tn per una lunghezza di 290, una larghezza di 35,5 metri, 1508 tra cabine e suite per una capacità totale di 3788 posti letto. Stiamo parlando della Costa Favolosa, la più grande nave della flotta Costa Crociere assieme alla sua gemella, Costa Fascinosa. Costruita presso la Fincantieri di Monfalcone, gli interni sono stati curati al noto architetto americano Joe Farcus che si è ispirato a capolavori mondiali come la Sala degli Specchi della Reggia di Versailles e il Palazzo Imperiale di Pechino con un gioco di luci, colori e arredi che rendono l’unità di casa Costa più sobria rispetto alle precedenti. Accanto a Joe Farcus, troviamo Nicola Salvatore, docente dell’accademia delle Belle Arti di Brera, che ha curato il progetto artistico e l’esposizione delle oltre ben 6400 opere d’arte presenti a bordo.Cuore della nave è lo spettacolare Atrio dei Diamanti: pavimenti in granito e lastre incastonate come gemme preziose nelle balconate cambiano colore dal blu al bianco stupendo anche i passeggeri più difficili. Ovviamente, non potevano mancare gli spettacolari ascensori panoramici in cristallo: un must delle navi da crociera. Dunque, arredamento decisamente opulento, però, una Costa costruita tutto all’insegna del miglior Made in Italy.

Una volta saliti a bordo, siamo stati accolti dal personale Costa nella sala da ballo Pompadour riservata esclusivamente a noi, dove abbiamo trovato un’ampia scelta di bevande e di piccole golosità come brioche dolci e salate. Dopo aver chiacchierato con i responsabili della compagnia presenti, ci siamo diretti nelle cucine. Infatti, per la prima volta durante una visita ad una nave abbiamo avuto la possibilità di visitare anche la cucine della Costa Favolosa. La compagnia, come ci ha spiegato il responsabile Food&Beverage, ha da sempre riposto una grandissima attenzione alla scelta delle materie prime per la ristorazione. Bevande e cibi debbono rispondere a tutti i requisiti previsti dall’altissimo livello di controllo qualità e di sicurezza alimentare prevista dalla certificazione ISO22000 e con la massima rispondenza alle normative di controllo sanitario per la somministrazione di bevande e di alimenti HACCP e USPH. Non a caso, circa il 70% dei rifornimenti di Food&Beverage avviene dalla Piattaforma di Vado Ligure di Costa mentre il resto degli acquisti avviene lungo le tratte della crociera. Un sistema oramai collaudato da anni per soddisfare le esigenze più disparate di una clientela composta per il 40% da italiani e il restante 60% da stranieri. Al loro interno, le cucine sono divise in base alla tipologia di piatto preparato: antipasti, primi, secondi, contorni, dolci ecc.. Gli spazi sono decisamente molto ampi e luminosi, il livello di organizzazione e di affiliazione tra l’equipaggio è molto alto ma, soprattutto, ciò di cui si rimane decisamente più meravigliati è l’attenzione riposta alla pulizia, al fine di evitare l’insorgenza di virus a bordo. Numerosi sono i cartelli che invitano il personale di bordo a lavarsi frequentemente le mani. Altro particolare da annoverare è la cura nel fare la raccolta differenziata, un aspetto che viene curato non solo nelle cucine (ad esempio al fine di distinguere l’alluminio dal ferro sono state poste delle calamite vicino ai bidoni) ma anche nel ciclo di trattamento di tutti i rifiuti prodotti all’interno della nave. Non a caso, la nave ha ricevuto dal Riina la “Green Star Plus”, importante riconoscimento per la tutela ambientale.

Una volta conclusa la visita alle cucine, ci siamo diretti verso i ponti esterni, vero punto di attrazione per tutti i croceristi, soprattutto con queste temperature. La nave dispone di 4 piscine, di cui una con copertura semovente e 5 vasche idromassaggio. Magnifica è la piscina di poppa al Lipo Porpora con i classici ombrelloni gialli; non meno importante è quella centrale con copertura semovente e schermo gigante dove si assiste ai grandi eventi firmati Costa. Ovviamente, non potevano mancare attrazioni hi-tech: simulatore di Golf, di Gran Premi e cinema 4D che attirano ospiti di tutte le età. Per gli amanti dei videogames, c’è, inoltre, la Playstation Wordl dotata di console PS3 e degli ultimi videogiochi disponibili nel mercato. Costa ha pensato anche ai croceristi più piccoli: Acqua Park in stile marinaresco, Squok Club e l’immancabile toboga.

Autentico fiore all’occhiello della Costa Favolosa è la Samsara Spa, la quale, estendendosi per oltre 6000 metri quadrati su due ponti, rappresenta una delle Spa più grandi mai esistite a bordo di una nave da crociera. L’ospite, una volta salito a bordo, potrà sottoporsi ad esclusivi trattamenti i quali, ispirati alla filovia Ayurvedica, mirano a rigenerare la mente e il corpo del passeggero. L’area termale viene poi completata dalla presenza di una piscina per talassoterapia e il Santuario Tridosha dove è possibile provare il bagno turco aromatico. Ovviamente, non possono mancare all’appello una fornitissima palestra, sauna, bagno turco ed una splendida area relax con una spettacolare vista sul mare. Di quest’area non abbiamo foto in quanto non era possibile fotografare al suo interno. Come molti già sapranno, l’offerta della zona Samsara si completa con 91 tra cabine e suite ( tra cui 6 con jacuzzi esterna) presenti nell’area benessere con accesso diretto tramite un ascensore privato ed il ristorante Samsara a loro dedicato. Tuttavia, è possibile l’accesso sia al ristorante che all’area Spa per tutti gli ospiti  con un sovrapprezzo di circa 420 euro a persona (salvo disponibilità) .

Notevole anche la cucina di bordo con un menù appositamente creato per noi di crocieristi.it. Ottimo sia l’antipasto che il primo, mentre ha meritato, personalmente, la lode l’eccellente filetto che veniva proposto in alternativa al salmone in crosta. E dulcis in fundo, un ottimo profitteroles al cioccolato che è stato apprezzato da tutti noi partecipanti.

Finito il pranzo, la visita è continuata alla scoperta della nave con i suoi 13 bar di bordo e saloni. Per i più golosi, il Coffe & Chocolate Bar farà al caso loro. Una particolare attenzione merita il teatro principale Hortensia il quale dispone di un grandissimo palcoscenico che all’occorrenza si trasforma in una pista da ghiaccio. Verso la fine della visita, abbiamo avuto modo di incontrare anche il responsabile di bordo della sicurezza che ci ha elencato le principali misure di sicurezza e le novità introdotte dalla compagnia nell’ultimo periodo. Ciò che più ci ha più colpito, dal racconto, è che oggi lo stesso passeggero partecipa in misura decisamente più attenta alle esercitazioni di emergenza (visti anche i recenti avvenimenti).

Ritornati alla sala da ballo Pompadour, con notevole stupore e piacere da parte di tutti, la compagnia ci ha omaggiato di uno splendido Catalogo Costa 2014-2015 con le principali novità!

Costa Favolosa sarà impegnata per tutta la stagione estiva nel Mediterraneo Occidentale dove partirà ogni lunedì da Savona toccando i porti di Barcellona, Palma di Maiorca, Valletta, Catania e Napoli; mentre nella stagione invernale la vedrà protagonista nel Sud America con diverse crociere con partenza da Buenos Aires e Rio de Janeiro.

Sperando che la visita alla nave sia stata di gradimento a tutti i nostri partecipanti….non mi resta che augurare all’equipaggio e ai passeggeri della Costa Favolosa buon viaggio e vento in poppa!

Un sentito ringraziamento per la cortesia e professionalità va a tutto lo staff di Costa Crociere che ci ha accompagnato in questa splendida visita.

In particolare si ringraziano

Federico Sisinni, Corporate Social & Digital Marketing Manager

Matteo Ribecco, Guest Relation Manager

Stefano Di Noia, Responsabile Food & Beverage

Nicola Scotto di Covella, Safety Officier

Giuseppe Torio, Bar Manager

Un saluto e alla prossima!

Author: NicolaFank

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protected by WP Anti Spam